Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Libri’

Moshe Feldenkrais

Moshe Feldenkrais

Molte delle persone che mi conoscono, sanno che ho una grande passione per i libri. Quest’estate ho avuto la fortuna di potermi dedicare a nuovi autori tra cui Moshe Feldenkrais (1904 – 1984). Alcuni dei lettori del Blog di Wing Tsun Milano, forse, avranno già sentito parlare di questo autore conosciuto anche per il famoso Medoto Feldenkrais.

Volevo riportare all’attenzione del lettore di questo Blog e praticante di Wing Tsun un passo in cui Feldenkrais illustra la legge di Weber-Fechner che a mio personale giudizio trovo particolarmente interessante in merito ad un esercizio che si allena molto nel Wing Tsun: il ChiSao.

“”” E’ necessaria la riduzione graduale dello sforzo inutile per accrescere la sensibilità cinestetica, (..). La legge di Weber – Fechner sostiene che, per un’ampia gamma di sensazioni ed attività, la differenza nello stimolo, che produce la minima differenza a livello di sensazione, presenta sempre la stessa proporzione rispetto all’intero stimolo. Se state sostenendo un peso di venticinque libbre, non vi accorgerete di una mosca che si posa al di sopra di esso perché, per il peso, la differenza più difficilmente rilevabile nello stimolo è compresa tra un ventesimo ed un quarantesimo del peso; quindi deve essere aggiunta o tolta almeno mezza libbra dal peso sostenuto perché ve ne rendiate conto. Tuttavia, se state portando una piuma, il peso di una mosca farà grande differenza. L’indice per il peso è dunque di circa uno a quaranta, per la luce, di uno a centottanta, per il suono, di uno a duecento. Per individuare le differenze nello sforzo, è innanzi tutto necessario limitarlo. Una prestazione migliore è possibile solo qualora venga migliorata la sensibilità cinestetica (la capacità di percepire la differenza). “””
 
Per maggiori dettagli sulla legge di Weber-Fechner vi rimando al link di Wikipedia.
Il ChiSao (letteralmente: mani appiccicose) è un esercizio del Wing Tsun che insegna a riconoscere a a reagire in modo opportuno a uno stimolo “tattile”. Da quanto viene enunciato, nella legge precedentemente, per  migliorare  la sensibilità tattile (intesa come capacità di percepire la differenza di uno stimolo tattile) è importante ridurre lo sforzo e la tensione inutile, ad esempio nelle braccia e nel corpo, altrimenti non potremmo riconoscere e reagire in modo opportuno alle differenze di stimoli tattili che ci vengono trasmessi dal nostro compagno di allenamento durante il ChiSao.
Per una persona che non ha mai praticato il Wing Tsun e il ChiSao questi paragrafi e questa spiegazione sono di sicuro di difficile comprensione. Se l’argomento risulta di particolare interesse al lettore di questo Blog, consiglio di consultare un insegnate di Wing Tsun qualificato che possa farvi provare e insegnare questo esercizio.
Se siete a Milano, e volete provare il Wing Tsun, passate tranquillamente a trovarci, potete partecipare gratuitamente a una lezione di prova.
Annunci

Read Full Post »

Felpa Wing Tsun Allievo

Felpa Wing Tsun Allievo

Volevo avvisare tutti gli allievi di Wing Tsun Milano che sono aperti gli ordini per divise, felpe, canottiere, maglie, pantaloni, protezioni, libri e attrezzature di Wing Tsun WTOIEWTO.

Per le vostre richieste mandatemi una mail specificando in caso di abbigliamento la taglia e la tipologia di divisa che vi serve (allievo, assistente, tecnico) o fermatemi a fine lezione.

Al fine di accontentare tutti chiedo gentilmente di inviarmi gli ordini entro il 25 settembre di questo mese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Read Full Post »

Volevo segnalare questi 8 libri di Leung Ting pubblicati negli ultimi anni che illustrano con centinaia di foto le varie “solo form” del Wing Tsun (Siu Nim Tao, Chum Kiu, Biu Tze, Wooden Dummy) e le loro applicazioni, chiamate appunto, sezioni di Chi Sao, che consistono in una serie di esercizi da praticare con il patner (Chi Sao Section I, Chi Sao Section II, Chi Sao Section III – IV, Chi Sao Section V, VI & VII).

La collana risulta essere ancora in corso di pubblicazione, in quanto ad esempio mancano le sezioni di Chi Sao della forma Biu Tze (Biu Tze Chi Sao Section I, II, III. IV) e le sezioni di Chi Sao del Wooden Dummy (o uomo di legno) (Wooden Dummy Chi Sao I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII) e i programmi avanzati (es: Chi Gerk il Chi Sao con le gambe).

Ricordo che i libri possono essere uno strumento valido per approfondire alcuni dettagli, ma non sono di certo uno strumento per sostituire il maestro, in quanto il Wing Tsun non si impara unicamente attraverso libri o video, ma vista la forte componente “cinestesica” (aka sensibilità tattile) del sistema, la presenza di un insegnante preparato e che alleni da anni questi programmi, risulta indispensabile.

Ricordo ai praticanti di Wing Tsun Milano che possono prenotare attraverso di me questi libri prima o dopo una lezione del corso.

Read Full Post »