Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Kernspecht’

Segue in questo post la traduzione dell’editoriale dell’intervista del Prof. Kernspecht riportata su Wing Tsun Welt Online:

http://www.wingtsunwelt.com/content/WingTsun-–-yesterday-and-tomorrow-•-Interview-instead-editorial-–-part-4?language=en

Si ringrazia per la traduzione Si-Hing Davide Monticelli !

Intervista Keith Kernspecht

Intervista Keith Kernspecht

Tu spesso distingui il Wing Tsun o Wing Chun che conosciamo e quello che non conosciamo, quello che per te è già una realtà come visionario e sviluppatore, e con i tuoi esperimenti, ma che per la maggior parte dei tuoi studenti che non sono giorno per giorno in contatto con te rimane una promessa per il futuro.

E’ vero, io mi occupo del Wing Tsun perfetto, di come protrebbe essere. Un Wing Tsun che ha lo Yin e lo Yang, e che non escluda niente. Capisco che ciò possa confondere alcuni e addirittura essere inconcepibile per altri.

Potresti magari darci un’idea di come distingui fra i due tipi di Wing Tsung? Magari descrivendo prima il Wing Tsun tradizionale, quello che conosciamo?

Il Wing Tsun tradizionale è qualcosa di esterno o, secondo il mio Sifu, qualcosa di parzialmente interno e parzialmente esterno, anche se lui non lo descriverebbe così. Gli allievi imparano le forme tradizionali, praticate da soli, al fine di acquisire i movimenti in esse contenuti, assimilandole attraverso una ripetizione costante e ritmica, facendoli diventare automatismi. Poi imparano per ogni movimento un’applicazione che viene ripetuta a raffica finché non diventa una tecnica fissa. La difesa appropriata viene prodotta come risposta a determinati movimenti dell’avversario. L’attacco ha la precedenza rispetto alla difesa. L’attacco più efficiente sono i così detti “pugni a catena“. L’approccio è piuttosto aggressivo, con i paraocchi, e non ascolta gli argomenti, rilevanti che siano, dell’avversario. Per quanto riguarda la difesa, essa diventa necessaria soltanto se il pugno non sortisce l’effetto sperato. Se l’avversario riesce a difendersi contro colui che pratica Wing Tsun esterno, quest’ultimo si adatterà un minimo con le sue braccia e spalle. Egli adotterà appunto una posizione angolata (BongSao, TanSao) con il corpo in tensione, specialmente le scapole, così che la forza che gli viene scagliata contro viene scaricata, tramite la tensione di addominali, ginocchia e piedi, a terra. In questo modo la pressione dell’avversario finisce per spostare di 45 gradi colui che pratica Wing TsunQuesto è il Wing Tsun che è più conosciuto: è basato sull’uso delle braccia, comprende movimenti lineari, si basa sul concetto di cuneo e lavora su ciò che alcuni scienziati americani chiamano automatismi.

Dunque cos’è il WT che non si conosce, il WT come possibilità?

Per semplicità qui lo definirò WT interno, ma non ritengo che esista una vera e propria dicotomia. In questo stile di WT lo studente impara le forme tradizionali, ma non in modo che esse risultino in una serie di tecniche da applicare a tutti i costi. Nel WT interno non vogliamo imparare l’esercizio (dalle tecniche) ma vogliamo piuttosto imparare il principio delle tecniche grazie all’esercizio.  Come esercizio da fare da soli le forme ci aiutano a riunire in noi stessi il concetto del cuneo e della sfera. Nel WT interno è di fondamentale importanza non eseguire specifici movimenti secondo la nostra volontà, ma piuttosto esplorare l’ambiente circostante con movimenti e percezioni che ci permettono di capire gli input che ci arrivano dall’esterno. Dunque non è questione di utilizzare movimenti prefabbricati o mettere in moto automatismi tipici dei movimenti ritmici. Il percepire gli input che l’ambiente circostante ci fornisce ci permette di dare vita a movimenti specifici che risultano dall’interazione fra sfaccettature diverse dei principi di cui sopra. È tutta questione di “Potere marziale” (meglio noto come Jin-Power, a questo proposito vedi http://ymaa.com/articles/generating-jinQuesto è il WT che non si conosce. È guidato dal torso, mette in moto l’intero colpo, è sia lineare che circolare, trae ispirazione dal cuneo e dalla sfera. Mantiene una struttura rigida quando è necessario ma sorprendentemente è disposto a trasformarsi in qualcos’altro quando le circostanze lo richiedano. È in tensione (concetto di molla) senza essere rigido. Si comporta come il ramo di un salice che libera da solo della neve. Segue i principi del Buddismo Chan, non è basato su automatismi, riflessi condizionati o abitudine!”

Annunci

Read Full Post »

MaiorcaItalianGroup

Anche quest’anno si è svolto lo stage internazionale di Wing Tsun EWTO a Palma di Maiorca tenuto dal Gran Maestro Keith Kernspecht , Gran Master Giuseppe Schembri e Dai Sifu Oliver Konig, Dai Sifu Andreas Gross e Master Stefan Crnko capo istruttori della Spagna.

Quest’anno la presenza italiana è stata più alta degli scorsi anni oltre a me e Mauro si sono aggiunti il mio allievo Giuseppe, Max (II TG) dal Friuli Venezia Giulia il quale ringrazio perchè in questi ultimi anni mi fa sempre compagnia in questi stage in EuropaMicky dalla provincia di Gorizia ed Elisa della provincia di Pisa.

Lo stage si è svolto anche quest’anno sulla spiaggia di Cala Rajada a Nord Est dell’isola di Maiorca e grazie a delle stupende giornate di sole non sono mancate le prime scottature.

A livello tecnico le giornate sono state divise fra lo studio dei programmi tradizionali (sezioni di chisao, forme ) e i programmi della nuova didattica. Importante parte dello stage sono state le quotidiane due ore lezione pomeridiana con Sigung accessibile solo dai gradi tecnici in cui si sono affrontati temi avanzati come la Forma dei Doppi Coltelli (Bart Cham Dao) e i programmi per Gradi Tecnici e Gradi Master della nuova didattica.

Siamo riusciti a dare un occhiata in anteprima anche alla copia in bozza nuovo libro di Sigung Kernspecht (L’essenza del Wing Tsun) che verrà presentato durante lo stage di Hockenheim a metà del mese di maggio.

Bellissima esperienza che speriamo di ripetere anche il prossimo anno magari sempre con un gruppo più numeroso !

Read Full Post »

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Il ReakTsun è un programma di allenamento che si è integrato da alcuni anni al programma di allenamento di Wing Tsun nella associazione WTOI (Wing Tsun Organizzazione Italia) ed EWTO (European Wing Tsun Organization).

Il Gran Maestro Kernspecht ha ideato questo programma di allenamento, composto da 24 elementi (6 x 4) come diretto successore dei  4 programmi di base di BlitzDefence.

Mentre nella BlitzDefence il principiante impara come agire “attaccando”, ossia anticipando con il corretto timing l’avversario, lo studente più esperto adotta col ReakTsun un approccio di tipo difensivo, imparando a reagire su impulso dell’avversario anche a una distanza più corta.

Nel ReakTsun la distanza è più breve e il momento della reazione è successivo rispetto alla BlitzDefence. Ecco perché il corpo ha un ruolo più importante.

Per essere in grado di affrontate gli esercizi di ReakTsun alcune qualità del Chi-Sao sono necessarie e imprescindibili. Per tale motivo il ReakTsun è inserito nei programmi dal 7° SG (Student Grade o Grado Allievi) in su, fino al 12°, ossia da quando gli allievi hanno iniziato a praticare Chi-Sao con continuità e posseggono già un livello di sensibilità adeguato.

Su questo programma Si-Gung Kernspecht ha anche sviluppato un follow-up per i Gradi Tecnici, le cosiddette ‘Quattro Routine‘. Questi esercizi sono principalmente associati alle abilità che si apprendono nella Biu-Tze (La Terza Forma del Wing Tsun).

Il ReakTsun non è, dunque, una derivazione particolare del WingTsun o un “nuovo” WingTsun, come erroneamente si è portati a credere. Si tratta invece di una parte integrante del programma completo di WingTsun, costruita con metodo innovativo attingendo agli elementi più avanzati del WingTsun, per consentire agli allievi di apprendere fin da subito una particolare capacità di movimento corporeo, condizionando il corpo a reagire istintivamente nel modo più efficiente ed efficace possibile.

Ovviamente è bene ricordare come lo studente non debba limitarsi ad “imparare” gli esercizi a memoria. Nel ReakTsun, così come in tutta la didattica del WT, gli esercizi sono solo ponti verso un obiettivo.

P.S.: Si ringraziano gli amici della NWTO come preziosa fonte d’ispirazione per questo post 🙂 (http://www.nwto.nl/index.php?option=com_content&view=article&id=377&Itemid=199&lang=en)

P.P.S.: Ringrazio particolarmente Sihing Mauro de Toni per l’adattamento di questo articolo ! 

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Read Full Post »

KeithKernspecht

KeithKernspecht

Pochi giorni fa su #Twitter Sigung Kernspecht coordinatore Europeo per il Wing Tsun ha anticipato i titoli dei suoi prossimi libri. 

Uno dei due prossimi libri in uscita avrà come titolo: Die Grosse Sieben (I Grandi Sette) un argomento che è stato ampliamente discusso durante gli stage internazionali.  I Grandi Sette sono le abilità che è necessario allenare per migliorare il proprio Wing Tsun. Vediamo velocemente quali sono questi Grandi Sette  !

1) Attenzione (Aufmerksamkeit – Awereness)

2) Mobilità (Beweglichkeit – Flexibility)

3) Equilibrio (Balance – Balance)

4) Unita del corpo (Kopereinheit – Body Unity)

5) Sensibilità / Senso della distanza (Staffel der Sinne / Distanzgefuhl – Sensitivity / Sense of Distance )

6) Tempismo (Timing – Timing)

7) Spirito di Combattimento (Kampfgeist – Fighting Spirit)

Read Full Post »

Wing Tsun Milano & Sigung Kernspecht

Wing Tsun Milano & Sigung Kernspecht

Oggi per alcuni ragazzi di Wing Tsun Milano è stata l’opportunità di conoscere il Gran Maestro Kernspecht allo Stage Internazionale di Wing Tsun che si è tenuto proprio questa settimana a Livorno. Oltre al Gran Maestro Kernspecht erano presenti diversi ospiti internazionali come Dai Sifu Giuseppe Schembri responsabile per la Svizzera, Dai Sifu Oliver Konig responsabile per l’Austria.

Ovviamente era presente anche la squadra di Master italiani, Dai Sifu Filippo Cuciuffo, Sifu Giuliano Moni, Sifu Camillo Docimo, Sifu Paolo Pasquini, Sifu Alessandro Nascig, Sifu Maurizio Corti e Sifu Alberto Maffione.

I miei complimenti a tutti i miei allievi che hanno passato l’esame: Giuseppe, Lorenzo e Matteo ! Un grosso complimento anche a Marco che ha concluso la Seconda Sezione di Chi Sao !  Grazie Ragazzi per accompagnarmi in questa avventura !

 

Read Full Post »

Maiorca 2012

Maiorca 2012

Da poco sono state pubblicate le date per il prossimo stage di Wing Tsun a Maiorca per il 2013. Lo stage si svolgerà a Cala Ratjada a Nord Est dell’isola di Maiorca dal 27 aprile 2013 al 4 maggio 2013. Lo stage si svolgerà sulla spiaggia di Cala Ratjada e sarà strutturato come nei precedenti anni: 3 ore alla mattina di Wing Tsun e al pomeriggio 3 ore di Escrima e alla sera ChiKung. I maestri presenti al corso saranno: Gran Master Keith Kernspecht, Dai Sifu Giuseppe Schembri, Dai Sifu Oliver Konig, Dai Sifu Andreas Gross, e per l’Escrima Gran Master Bill Newman.

Lo stage sarà di 6 giorni e il prezzo è di 250 euro (prenotando entro il 15 marzo 2013 altrimenti il costo sarà di 280 euro). Il costo dello stage comprende le lezioni di Wing Tsun al mattino le lezioni di Escrima e ChiKung al pomeriggio.

Per la prenotazione del Hotel consigliamo l’Hotel convenzionato Beach Club Font De Sa Cala; prenotando in anticipo si riesce ad avere un ottimo prezzo (stanza doppia mezza pensione a circa 50 euro), per un Hotel a 4 stelle con piscine riscaldate zona termale e palestra interna.

Gli studenti di Wing Tsun Milano che vogliono ricevere maggiori informazioni mi contattino alla seguente email: david.calligaris@wingtsunmilano.com

Read Full Post »

Stage Wing Tsun Maiorca 2012

Stage Wing Tsun Maiorca 2012

Ieri sera alle 21:00 siamo atterrati a Milano di ritorno dalla bellissima isola di Maiorca. E’ stato un bellissimo stage di Wing Tsun, di 6 giorni, nel quale abbiamo lavorato con maestri internazionali come il Gran Maestro Keith Kernspecht, Dai Sifu Giuseppe Schembri, Dai Sifu Oliver Konig e Dai Sifu Andreas Gross.

Allo stage erano presenti oltre 100 persone  provenienti da tutta Europa( Svizzera, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Bulgaria, Svezia, Spagna) e persino dagli Stati Uniti. Abbiamo alloggiato in un bellissimo hotel vicino Capdepera nella città di Font De Sa Cala (Nord Est dell’isola di Maiorca) e ci siamo allenati sulla spiaggia li vicino. Il programma di allenamento prevedeva ogni mattina dalle 10:00 alle 13:00 allenamento di Wing Tsun. Pomeriggio Escrima con Master Bill Newman e Wing Tsun ChiKung, alla sera invece, solo per gradi alti, piccoli gruppi con il Gran Maestro Kernspecht.

Si è lavorato molto sui programmi tradizionali, (ES: Forme e Sezioni di Chi-Sao) e sulla nuova didattica, i programmi di Blitz Defence, Folding, ReakTsun e sulle nuove “Big-Routine, questi nuovi programmi sono a mio parere un’eccezionale rivoluzione nel modo di insegnare il Wing Tsun (ricordo che questi programmi derivano dalle forme più alte ed avanzate del sistema).

Ricordo a tutti gli allievi di Wing Tsun Milano che lunedi 30 aprile durante il normale corso di Wing Tsun ci sarà una lezione speciale nella quale daremo tutte le novità sui programmi allievo dallo stage di Maiorca ! Non mancate !

A presto con un nuovo post con le foto dello stage !

Nota finale: L’Hotel era davvero stupendo, visto che non eravamo in alta stagione il costo era davvero accessibile 30 euro a notte per un Hotel a 4 stelle con 2 Piscine, Campo da Golf e da Tennis. Ricordo inoltre che il volo andata e ritorno da Milano e costato circa 100 euro.Un esperienza da ripetere, magari come hanno fatto i colleghi delle altre nazioni venendo con la propria famiglia, per poter combinare assieme una piacevole vacanza ed allenamento con persone che condividono i tuoi interessi, ovvero il Wing Tsun.

Read Full Post »

Older Posts »