Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Libri’ Category

Mi trovo in Parco Solari (Giardini Don Giussani) a Milano e dopo aver praticato le forme e riletto alcuni libri sul Wing Tsun ho deciso che oggi scriverò qui sul blog di Wing Tsun Milano un piccolo post sulla seconda forma del Wing Tsun; la Forma Chum Kiu (Cercare il Ponte).

La Chum Kiu è una forma intermedia del Wing Tsun, la seconda del sistema e generalmente viene praticata dopo la Siu Nim Tao. 

Il significato del nome Chum Kiu è “cercare il ponte” fra noi e il nostro avversario. Gli artisti marziali cinesi  chiamano alle volte le loro braccia ponti o braccia-ponte in quanto, quando due persone combattono le braccia diventano dei ponti di congiunzione fra noi e il nostro avversario.

La forma Chum Kiu è una forma di coordinazione motoria, in quanto, a differenza della Siu Nim Tao, vengono eseguite rotazioni, shifting di peso, passi, calci, movimenti diversi con entrambe le braccia, simultaneamente.

Nella forma Chum Kiu vengono allenati nuovi movimenti come Chuen Kiu, braccia che perforano, gomitate o Jarn, tre diversi tipi di pugno e tre diversi tipi di calcio.

Voglio un secondo soffermarmi sui tre tipi di calcio praticati in questa forma; calcio laterale, calcio frontale e inclinato (slant). La sequenza di calci da noi praticata è leggermente diversa dalla versione di Yip Man, difatti Nella versione del Gran Maestro Yip Man ci sono solo due calci frontali e il calcio inclinato.

Dalle ricerche fatte dal Gran Maestro Leung Ting, si pensa tuttavia che nella versione antica della Chum Kiu, quella insegnata dal Gran Maestro Leung Jan (uno dei migliori maestri di Wing Tusn di tutti i tempi e anche maestro di uno dei maestri di Yip ManLeung Bik“) fossero presenti i tre calci diversi.

Confrontando anche diversi fonti (come ad esempio altre branche di Wing Tsun, la Forma del Pupazzo di Legno, o il Ling Lom uno stile di combattimento thailandese che ha uno stretto legame con il Wing Tsun )  si è scoperto che nel Wing Tsun Classico esistono solo questi tre tipi di calcio.

Per poter allenare dunque tutti e tre i tipi di calcio nella seguente forma, il Gran Mastro Leung Ting ha deciso di sostituire il primo dei due calci frontali usati nella forma di Yip Man con un calcio laterale.  Dunque la forma dai noi praticata è diversa da quella tramandata dal Gran Maestro Yip Man.

Molti ci criticano e dicono che non siamo “autentici” ma come dice il Gran Maestro Leung Ting  nel suo libro “Cosa importa quanto tradizionale sei se vieni sconfitto in un combattimento ?

Libro Chum Kiu Leung Ting

Libro Chum Kiu Leung Ting

La maggior parte delle informazioni presente in questo articolo è tratta dal libro del GGM Leung Ting Chum Kiu (ISBN 9627284750).

Spero che questo articolo via sia piaciuto ! Se avete piacere sapere di più su qualche argomento inviatemi una mail a david.calligaris@wingtsunmilano.com 

Annunci

Read Full Post »

Yip Man Siu Nim Tau

Yip Man Siu Nim Tau

Negli ultimi tempi molti dei miei allievi della scuola di Wing Tsun Milano mi stanno facendo diverse domande sulla Prima Forma a “mani nude” che si studia nel Wing Tsun, la Forma della Piccola Idea o Siu Nim Tau.

Visto che il Wing Tsun insegna ad utilizzare le energie che riceviamo in modo proficuo cerco di usare questo impulso che viene dai miei allievi, per scrivere questo post che spero sia gradito ai lettori del Blog di Wing Tsun Milano.

Anticamente la forma Siu Nim Tau era conosciuta anche con il nome di “Saam Bai Fat” che significa “Pregare tre volte Buddha” in quanto era composta da un movimento di Tan-Sao, due movimenti di Fook-Sao assieme  a tre movimenti di Wu-Sao che in cinese suona come Yat-Tan, Yee-Fook, Saam-Bai-Fut  (letteralmente: “Una volta Tan-Sao, due volte Fook-Sao, e tre volte il Palmo di Buddha) in quanto la posizione della mano in Wu-Sao sembra quella di una persona che sta pregando Buddha. Attualmente la forma è composta anche da tre Fook-Sao oltre che a tre Wu-Sao e non viene più chiamata in questo modo.

Alcune famiglie di Wing Tsun chiamano la forma con diversi nomi come “Siu-Lim-Tau” (“Pratica Iniziale”), “Siu-Lam-Tau” (“Non dimenticare che il Wing Tsun deriva dallo Shaolin”).

Il nome “Siu Nim Tau” o “Piccola Idea” è molto importante e sottointende diversi messaggi filosofici ad esempio:

“Se tu non sei in grado di padroneggiare una piccola idea correttamente, tu non farai mai nulla di corretto, non importa se nella pratica del Wing Tsun o di altro nella tua vita quotidiana”

Questa stessa frase possiamo vederla con un significato, meno filosofico ma più pratico;  padroneggiare la “Siu Nim Tau” (“Piccola Idea“) è essenziale prima di iniziare la pratica  di altri esercizi più complessi come il Chi Sao in quanto nella “Siu Nim Tau” sono contenuti molti movimenti che si praticano in questo esercizio a coppie.

Uno studente che si preoccupa troppo di cosa studierà in futuro fallirà nell’apprendimento di quello che gli viene spiegato in questo istante.

Avere una Piccola Idea, di un concetto, semplice e precisa, è forse meglio che avere una grande idea complessa e confusa. 

Un altro significato, che deriva da riflessioni puramente personali e sullo stato mentale che bisogna avere durante il combattimento; L’evoluzione della “Piccola Idea” nel combattimento non sarà una “grande idea” ma invece, a mio parere, sarà “nessuna idea” il concetto di “mente vuota” presente in diverse discipline orientali, il pensiero non deve interferire con l’azione, in quanto, durante il combattimento, non possiamo venir rallentati dal pensiero cosciente, ma dobbiamo affidarci totalmente alla nostra mentre inconscia, molto più rapida nel reagire e a prendere delle decisioni.

Vedremo di approfondire questo post sulla formaSiu Nim Tau” in uno dei prossimi articoli in cui parleremo dei “Motti” o “Massime” della “Siu Nim Tao“.

La maggior parte delle informazioni contenute in questo articolo derivano dal libro di Grandmaster Leung Ting:Siu Nim Tau” ISBN: 962728474-2

Libro Siu Nim Tau Granmaster Leung Ting

Libro Siu Nim Tau Granmaster Leung Ting

Read Full Post »

Moshe Feldenkrais

Moshe Feldenkrais

Molte delle persone che mi conoscono, sanno che ho una grande passione per i libri. Quest’estate ho avuto la fortuna di potermi dedicare a nuovi autori tra cui Moshe Feldenkrais (1904 – 1984). Alcuni dei lettori del Blog di Wing Tsun Milano, forse, avranno già sentito parlare di questo autore conosciuto anche per il famoso Medoto Feldenkrais.

Volevo riportare all’attenzione del lettore di questo Blog e praticante di Wing Tsun un passo in cui Feldenkrais illustra la legge di Weber-Fechner che a mio personale giudizio trovo particolarmente interessante in merito ad un esercizio che si allena molto nel Wing Tsun: il ChiSao.

“”” E’ necessaria la riduzione graduale dello sforzo inutile per accrescere la sensibilità cinestetica, (..). La legge di Weber – Fechner sostiene che, per un’ampia gamma di sensazioni ed attività, la differenza nello stimolo, che produce la minima differenza a livello di sensazione, presenta sempre la stessa proporzione rispetto all’intero stimolo. Se state sostenendo un peso di venticinque libbre, non vi accorgerete di una mosca che si posa al di sopra di esso perché, per il peso, la differenza più difficilmente rilevabile nello stimolo è compresa tra un ventesimo ed un quarantesimo del peso; quindi deve essere aggiunta o tolta almeno mezza libbra dal peso sostenuto perché ve ne rendiate conto. Tuttavia, se state portando una piuma, il peso di una mosca farà grande differenza. L’indice per il peso è dunque di circa uno a quaranta, per la luce, di uno a centottanta, per il suono, di uno a duecento. Per individuare le differenze nello sforzo, è innanzi tutto necessario limitarlo. Una prestazione migliore è possibile solo qualora venga migliorata la sensibilità cinestetica (la capacità di percepire la differenza). “””
 
Per maggiori dettagli sulla legge di Weber-Fechner vi rimando al link di Wikipedia.
Il ChiSao (letteralmente: mani appiccicose) è un esercizio del Wing Tsun che insegna a riconoscere a a reagire in modo opportuno a uno stimolo “tattile”. Da quanto viene enunciato, nella legge precedentemente, per  migliorare  la sensibilità tattile (intesa come capacità di percepire la differenza di uno stimolo tattile) è importante ridurre lo sforzo e la tensione inutile, ad esempio nelle braccia e nel corpo, altrimenti non potremmo riconoscere e reagire in modo opportuno alle differenze di stimoli tattili che ci vengono trasmessi dal nostro compagno di allenamento durante il ChiSao.
Per una persona che non ha mai praticato il Wing Tsun e il ChiSao questi paragrafi e questa spiegazione sono di sicuro di difficile comprensione. Se l’argomento risulta di particolare interesse al lettore di questo Blog, consiglio di consultare un insegnate di Wing Tsun qualificato che possa farvi provare e insegnare questo esercizio.
Se siete a Milano, e volete provare il Wing Tsun, passate tranquillamente a trovarci, potete partecipare gratuitamente a una lezione di prova.

Read Full Post »

Dale Carnegie

Dale Carnegie

Molti di voi avranno sentito parlare di Dale Carnegie (1888 – 1955)  scrittore e insegnate americano autore di diversi libri tra i quali How to Stop Worrying and Start Living. Mi sono imbattuto in questo libro grazie al consiglio di Dai Sifu Oliver Konig (7PG) maestro di Wing Tsun responsabile nazionale per l’Austria.

Devo dire che diversi concetti espressi in questo libro espongono perfettamente quello che per me è il Wing Tsun.

Segnalo il seguente passo:

“””Avevo piantato un gran numero di querce (…) poi ci fu una tempesta di neve (…) Invece di piegarsi sotto il peso, gli alberi resistettero orgogliosamente e si spezzarono, schiantati dal peso (…) Non avevano imparato la saggezza delle foreste del Nord. Ho percorso centinaia di chilometri attraverso le foreste sempreverdi del Canada e non ho mai visto un albero spezzato (…) Sanno ormai come piegarsi, come chinare i rami, come collaborare con la natura. I maestri di arti marziali insegnano ai loro allievi a “piegarsi come il salice, non a resistere come una quercia” (…) Che accadrebbe se ci rifiutassimo di “piegarci come il salice” e insistessimo a “resistere come le querce” ? Non è difficile capirlo.”””

Read Full Post »

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Piccolo post fatto di una piccola cosa che mi ha reso estremamente felice; ieri allo stage internazionale di Livorno di Wing Tsun sono riuscito a farmi firmare, con dedica, direttamente da Sigung Kernspecht la mia copia di KamfLogik 3 !

Read Full Post »

Epitteto

Epitteto

Come molti appassionati di arti marziali già sanno il filosofo di riferimento di Bruce Lee era Jiddu Krishnamurti. Con i dovuti distinguo (sic!), anch’io ho un filosofo di riferimento, o meglio, una corrente di pensiero filosofica (uno non bastava?), che – forse a causa delle mie origini europee – è greca. Si tratta della corrente di pensiero Stoica, filosofia greca nata intorno al 300 A.C. I caposcuola di questa dottrina furono Zenone, Cleante e Crisippo (i cosiddetti stoici antichi) anche se forse i più noti esponenti (definiti neo stoici) furono i romani Epitteto, Seneca e  l’imperatore Marco Aurelio. Potrà sembrare curioso e strano, ma vi sono moltissime analogie tra lo stoicismo greco-romano e il taoismo cinese, i cui principi, inutile dirlo, sono alla base del Wing Tsun (definito da alcuni, appunto, taoismo in azione). Ebbene, la mia tesi per il mio prossimo grado tecnico sarà appunto “Filosofia Stoica e Wing Tsun” (Stoic Philosophy and Wing Tsun) . Provo a incuriosirvi (?!) con due citazioni di Epitteto allievo di Musonio Rufo e maestro di Marco Aurelio:

“fa’ che l’avvenimento accada: devo infatti sempre obbedire alla legge di Dio”

(Diatribe III – 107)

“le legge di Dio è molto potente e molto giusta: <<Ciò che è più forte abbia sempre la meglio su ciò che è più debole>>”

(Diatribe I – 29)

Intendo precisare che in queste frasi la parola “Dio” sottende un significato diverso da ciò che potremmo comunemente pensare (divinità, entità superiore ecc…).  Se questo argomento susciterà il vostro interesse, pubblicherò qualche articolo estratto da questa tesi.

Tutto questo rappresenta la mia personale interpretazione del Wing Tsun, in questo periodo della mia vita, in questo percorso che sto portando avanti ormai da piu’ di 15 anni.

Read Full Post »

Sono riuscito a recuperare su un sito tedesco della EWTO alcune pagine di questo nuovo libro di Wing Tsun. Vi faccio un copia incolla su questa pagine al fine che possiate vedere il grosso lavoro che è stato fatto in questo libro. Vi ricordo che in questo libro è possibile trovare il programma di base e i programmi di ReakTsun dal 7 al 12 grado allievi. C’e’ inoltre l’introduzione alle quattro “routine” di ReakTsun dei programmi dei Gradi Tecnici.

Per maggiori info  su questo libro segnalo questo articolo sempre sul nostro sito di Wing Tsun Milano !

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Kampf Logik 3

Read Full Post »

Older Posts »